Inizio pagina Salta ai contenuti

Salzano

Provincia di Venezia - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Febbraio  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
             

Chiesa


Il Santuario dedicato alla Beata Vergine delle Grazie e il fiume Marzenego

Santuario di Robegano

La chiesa parrocchiale di Robegano, Santuario della Beata Vergine delle Grazie, simbolo stesso del paese, è situata sulla strada che da Noale conduce a Mestre - Venezia ed è meta di pellegrinaggi da tutta la provincia.

 

 

La facciata settecentesca fa risaltare le splendide terrecotte che la decorano, divisa in due ordini a quattro lesene con due statue nelle nicchie dell'ordine superiore con un finto rosone al centro.

Al culmine della facciata domina la statua della Vergine fiancheggiata a destra da S. Cristoforo e a sinistra da S. Giacomo, patroni della parrocchia. 

La porta d'ingresso è costituita da uno splendido portale in bronzo, realizzato dall'artista Mario Maccatrozzo in occasione del Giubileo del 2000.

 


L'edificio venne eretto per volontà della popolazione e fu terminato nel 1603, sul luogo in cui si trovava il capitello della Madonna ed era avvenuto il miracolo della guarigione della giovane Costantina.

 

Le risistemazioni artistiche dell'interno e della facciata continuarono nel tempo, ed è verso la fine dell'Ottocento, precisamente dal 1883 al 1886, che si ebbe la versione attuale con la costruzione delle cappelle laterali e l'ampliamento di quella principale dedicata alla Beata Vergine Maria, il vero e proprio Santuario all'interno della chiesa stessa.

 

 

 

La cappella della Beata Vergine delle Grazie

       

 

      

L'affresco della Vergine è circoscritto da cornice in marmo bianco che riproduce a bassorilievo ogni sorta di frutta, sovrastata da un cherubino e quasi sospesa da un drappo in marmo giallo lavorato come un tessuto damascato a frange.

 

È possibile far risalire la raffigurazione della Vergine con il Bambino al XIV secolo, anche se la precisa datazione risulta difficile, avendo caratteristiche molto rigide e primitive, che ricordano l'arte religiosa murale dell'anno mille. Sulle pareti di lato troviamo due quadri dell’artista viennese Ludwig Mayer; nel dipinto collocato a destra è raffigurato il miracolo di Costantina che, in preghiera davanti all’immagine della Madonna, riceve la grazia di camminare senza l’uso delle stampelle.

A questa scena campestre si contrappone, nella parete a fronte, la cerimonia della posa della prima pietra del Santuario in forma solenne.

 

 

Alzando lo sguardo, nel soffitto della chiesa possiamo ammirare l’Apoteosi della Vergine Maria dipinto ad affresco presumibilmente alla fine del XIX secolo. Di mano dello stesso artista (di cui purtroppo non conosciamo il nome) sono l’Annunciazione dipinta sull’arco dell’altare maggiore e i tondi con gli evangelisti.

Degna di nota anche la via crucis in terracotta opera del robeganese Giuseppe Michieletto.

 

 


via Roma, 166 30030 Salzano (VE)
Partita I.v.a. 01536640277 - C.F. 82007420274
info@comune.salzano.ve.it Pec comune.salzano.ve@pecveneto.it